lettura & c.

queste piccole e stupide (spero proprio di no…) rappresentano non tanto la conferma che ho letto questo o quell’ altro libro…quanto l’ insieme delle emozioni e delle sorprese che ogni libro ha suscitato durante la mia prima lettura…alcuni libri, sincerità, non mi hanno entusiasmato ma hanno lasciato, anche seppur minima, una traccia che per me vale le pena di ricordare oltre che nella mia memoria (sempre più in confusione) anche qui cercando di essere un utile strumento personale (…non solo spero)

da qui l’ idea di cominciare questa avventura a livello blog che mi sta entusiasmando molto…poi se qualc’ uno dovesse imbattersi qui, anche per caso, può aumentare la mia enorme soddisfazione personale che è già molta per questo tipo di ‘progetto’.

un saluto e un’ augurio di buona avventura

Annunci

Respiro di Spettri – John Rickards

Gialli Mondadori 2949

Una storia all’ insegna di droga, omicidi e corruzione.
Omicidi che toccano in particolar modo Alex, investigatore privato, che sta cercando un ragazzo disperso in una misteriosa cittadina.
La fidanzata di Alex, che abita anch’ essa in quella stessa zona, viene trovata uccisa alla guida della propria vettura, colpita da un colpo di fucile di precisione.
Alex cerca quindi di fare luce su chi possa averla uccisa scoprendo una catena di efferati omicidi ma che lasciano una scia terribile di sangue.
Vendicativo.

Delitto a Porte Chiuse – Anthony Berkeley

Classici Gialli Mondadori 950

In vacanza di lusso, ospite del magnate Victor, il detective Sheringham cerca di trascorrere piacevolmente il tempo.
Purtroppo, a rovinare la festa è il ritrovamento del cadavere del finanziere Victor, accasciato con la pistola in mano nel proprio studio ermeticamente chiuso dall’ interno.
La dinamica del ritrovamento mette tutti i presenti d’ accordo sull’ accaduto: Suicidio.
L’ unico che la pensa in maniera diversa e che sia stato commesso un omicidio è proprio Sheringham, che dopo aver appurato la veridicità delle proprie supposizioni, incastrerà il responsabile di questo delitto perfetto.
O quasi.

L’ Uomo che Temeva le Donne – Anthony Abbot

Classici Gialli  Mondadori 1169

Un’ avventura ad alto rischio per l’ alto commissario Thatcher Colt, che si ritrova a fronteggiare un omicidio commesso all’ interno dei turbini del racket della droga.
Thatcher cerca quindi di trovare il colpevole di assassinio ma anche di eliminare la mafia cittadina o quantomeno di infierire un notevole colpo ai trafficanti di droga .
Il problema è che il suo maggiore indiziato, un losco ed influente boss di Broadway, viene anch’ esso brutalmente ucciso.

Assassinio sull’ Orient Express – Agatha Christie

Serie di Hercule Poirot n. 9

Capolavoro e più famoso libro della Christie, la storia di un assassinio commesso appunto sul treno più famoso che attraversava l ‘Europa intera, da Istanbul a Calais.
Un complotto molto ben architettato che però non riesce a sfuggire a Poirot, che da semplice passeggero diventa il “guastafeste” per chi ha cmmesso il delitto e che a ragion veduta lascia al lettore uno stupore tale da chiedersi come abbia fatto a sbrogliare una matassa così ingarbugliata.

Le Ore del Male – Raymond Benson

Gialli Mondadori 2951

Racconto con una storia di omicidi, successi nel passato e collegati tra di loro tramite la Dixie Mafia, che controllava bordelli e prostituzione e dove la moralità delle persone è completamente inesistente.
Una donna, figlia di una delle vittime, cerca di scoprire la verità sulll’ omicidio di sua madre coprendo giri di scambisti, prostituzione e corruzione.

Aiuto, Poirot! – Agatha Christie

Serie di Hercule Poirot n. 2

Un uomo, sentendosi minacciato di morte, richiede a Poirot di risolvere il problema e di trovare chi cerca di ucciderlo.
Purtroppo all’ arrivo dell’ investigatore subito vi è un’ inquietante sorpresa: Poirot è arrivato troppo tardi e l’ uomo è già stato ucciso.
Colpito nella propria persona Hercule, il piccolo belga, riesce oltre che a esporre come è successo l’ omicidio, andando pure a rivangare un caso simile successo molti anni fa, a mettere in ridicolo la polizia francese dell’ arrogante Giraud